CRESCITA PERSONALE

Genitori, insegnanti, educatori e tutti coloro che hanno a che fare con i bambini, dovrebbero essere in grado di sostenerli nel loro processo di crescita personale e aiutarli a seguire i propri sogni, perché un adulto realizzato è un bambino che ha seguito il suo sogno.

Un adulto realizzato può insegnare ai bambini ad affermarsi, a fidarsi, a sentirsi amabile e ad amare, ad affermarsi, ad esprimersi. Ma quando un adulto non ha una base sicura, non si è potuto esprimere e non si è realizzato, come può insegnare qualcosa che non conosce?

Viviamo nelle relazioni interpersonali, dalla nascita alla morte. Attraverso le relazioni impariamo ad avere un’opinione su noi stessi e sugli altri. Le relazioni si posizionano su un continuum che va dalla libertà al controllo, sul quale tariamo le aspettative ed il comportamento. Il nostro  modo di amare è condizionato dalle situazioni ambientali e sociali (famiglia, coppia, amici, colleghi, ecc.) a loro volta condizionati da modalità che spesso provocano sofferenza. La parte più bella della natura umana, la Creatività, viene spesso soffocata, il risultato è sentirsi irrealizzati o senza una meta precisa, invasi da un enorme senso d’insoddisfazione. Molti conoscono quella spiacevole sensazione a volte sottile a volte prepotente, di essere nel posto sbagliato, anche se le cose sembrano andare bene. Ad altri accade invece che, nonostante l’impegno e la preparazione, qualsiasi attività intraprendano non abbia il successo sperato. C’è chi intraprende un pellegrinaggio di lavori anche molto diversi tra loro, dimenticando il proprio sogno nel cassetto. E’ accaduto spesso nel mio lavoro, di ascoltare storie di persone che non riuscivano a sentire di avere particolari predisposizioni, che si sentivano chiaramente infelici ed insoddisfatti nella situazione nella quale si erano trovati a vivere. Storie di persone che non avevano scelto liberamente, ragazzi che si erano iscritti all’Università in Facoltà scelte dai genitori oppure attratti  dall’idea di una prospettiva di lavoro, che si erano bloccati e non riuscivano a sostenere gli esami. Oppure adulti realizzati nel lavoro, ma insoddisfatti nelle relazioni, con alle spalle molti fallimenti, separazioni, conflitti, nei quali erano spesso coinvolti i figli. Seguire il proprio sogno, significa comprendere il proprio compito nella vita e lo scopo che questa ha per noi.

COME IN UN VIAGGIO

Possiamo pensare alle nostre vite come ad un viaggio avventuroso, per affrontare il quale dobbiamo arrivare con una certa consapevolezza del luogo, con i bagagli necessari ed adeguati, per poter poi immergerci, a nostro agio, nell’esperienza delle diverse culture, mantenendo la nostra individualità che si arricchisce di relazioni. Da ogni viaggio torniamo a casa più maturi, più felici oppure più traumatizzati, perché non tutti i viaggi sono uguali, non sempre riusciamo ad avere la giusta preparazione ed una buona organizzazione. Una famiglia impreparata è un cattivo tour operator.

MIGLIORARE E’ ESSERE RESPONSABILI

La consapevolezza ci rende responsabili, se le nostre basi non sono sicure, possiamo migliorarle attraverso un buon percorso psicologico.  Possiamo decidere di modificare e migliorarci semplicemente per rendere la nostra vita più felice, ma dovremmo farlo se decidiamo di mettere al mondo un figlio oppure lavorare nell’ambito dell’educazione e dell’insegnamento. Come adulti abbiamo la responsabilità di aiutare i nostri piccoli a crescere nella serenità, mantenendo e sviluppando la creatività, l’intuizione, l’originalità, insegnare loro a creare relazioni amorevoli, a saper negoziare, ad essere assertivi, a lavorare in gruppo mantenendo la propria identità come una ricchezza da offrire al servizio del bene comune.

Comprendere chi si è e qual è il proprio scopo nella vita, non è una perdita di tempo, ma un nostro preciso dovere è qualcosa che “ci dobbiamo” e possiamo regalare, come riconoscimento e come gesto d’amore verso noi stessi e verso il nostro mondo di relazioni.  E’ nello sforzo di essere migliori che riconosciamo il nostro valore e già questo, è un cambiamento.

Dott.ssa Paola Fraschetti

CRISI E SEPARAZIONI: COME LO PSICOLOGO E L’AVVOCATO POSSONO SOSTENERE

I motivi che portano una famiglia e una coppia a separarsi possono essere tanti: la nascita e la crescita di un figlio, la …

Mindfulness: La pace dentro

“Sempre immersi nel rumore della vita non ci fermiamo mai ad ascoltare e ad ascoltarci. Inseguiamo la logica del fare e …

DSA: CONSIGLI UTILI PER I GENITORI

Quale intervento e aiuto possono offrire i genitori ad un figlio con un disturbo specifico di apprendimento (DSA)? Per …